Home
Who we are
How we operate
Associates
Contacts
 
Photogallery
 
Video
(21/04/2010)
MARCO NEREO ROTELLI "Bushman Poetry"
(12/04/2010)
MARCO NEREO ROTELLI
"Word changes the World"
(07/01/2010)
Marco Nereo Rotelli and Adonis
(30/12/2009)
MARCO NEREO ROTELLI "La poesia Piu Lunga Del Mondo" con Adonis e Yang Lian
(25/10/2009)
ARTLAB SAN SERVOLO 2009 Le Isole della Creativita' - Rapa Nui

Archive

 
 
 
The pesonage
February 2008
ARMANDO TESTA
ARMANDO TESTA
Armando Testa nasce nel 1917 a Torino, dove frequenta la Scuola Tipografica Vigliardi Paravia. L╠ conosce Ezio D'Errico, pittore della corrente astrattista, che lo avvicina all'arte contemporanea, alla quale sarÓ sempre particolarmente interessato. D'Errico gli comunica l'amore per l'arte astratta, soprattutto quella di impostazione razionalista derivata dal Bauhaus. Guardando a questa ereditÓ culturale, progetta il manifesto per la fabbrica di inchiostri tipografici ICI, una delle sue prime opere di successo, con un disegno geometrico. Dopo la guerra s'impone lavorando per affermate industrie e nel giro di pochi anni diventa leader nel settore pubblicitario italiano. Nel 1958 vince il concorso per il manifesto ufficiale delle Olimpiadi di Roma ma- con tipica maniera italiana- il progetto viene rifiutato. Partecipa quindi al secondo concorso e vince anche questo. Si afferma nella pionieristica pubblicitÓ televisiva, fra gli anni Cinquanta e i Settanta, con immagini e animazioni filmate, rimaste nella storia della pubblicitÓ e nel linguaggio comune. ╚ stato un noto disegnatore, cartoonist e autore grafico e di testi per il settore della pubblicitÓ. Fece del minimalismo nel segno grafico e dell'immediatezza delle tag line le sue armi vincenti. Tra il 1965 ed il 1971 insegna Disegno e Composizione della Stampa presso il Politecnico di Torino. Nel 1978 lo Studio Testa diventa Armando Testa S.p.A., aprendo negli anni seguenti sedi a Milano, Roma e all'estero. Negli anni Sessanta la televisione inizia a invadere le case degli italiani con immagini in movimento. Scoraggiato dall'avvento di nuove tecniche? Niente affatto: cosý com'era avvenuto con il dilagare della fotografia in pubblicitÓ, Testa diventa protagonista del nuovo mezzo di comunicazione di massa plasmandolo a modo suo, costruendo nuovi e inesplorati mondi intorno a personaggi realizzati giocando con sfere, coni e semplici linee geometriche. Testa, attingendo dal mondo dellĺarte, si pone l'obiettivo di creare opere innovative, incisive dal punto di vista mnemonico ed efficaci dal punto di vista commerciale. Fra le molteplici figure da lui ideate nel corso di una lunghissima carriera, degni di particolare menzione sono i famosi "Caballero misterioso", pistolero messicano, e "Carmencita", sua innamorata, protagonisti di un famoso Carosello televisivo per una marca di caffŔ della torinese "Lavazza", in voga negli anni settanta. Altre pubblicitÓ alle quali Testa ha legato il suo nome sono state quelle per il digestivo "Antonetto", la "birra Peroni" , gli elettrodomestici "Philco", i cappelli "Borsalino", l'abbigliamento "Facis", "l'olio Sasso", la "Pirelli", la carne in scatola "Simmenthal", il "Punt e Mes", un punto di amaro e mezzo di dolce: Ŕ semplicemente perfetta la trascrizione visiva. Sintetico, essenziale, il manifesto Ŕ esemplare dello stile maturo del grande grafico torinese, orientato nella direzione della massima efficacia comunicativa. Nel vasto spazio bianco del foglio, la sfera e la semisfera s'impongono con forza all'occhio dello spettatore grazie al tono rosso acceso, che richiama il colore del liquore, e al rilievo tridimensionale che assumono attraverso il gioco delle ombreggiature. La nitidezza formale dell'affiche risente delle contemporanee ricerche astratte di matrice concettuale. Dalla metÓ degli anni Ottanta la sua a volte frenetica attivitÓ non trascur˛ neppure l'aspetto sociale, portato avanti con campagne pubblicitarie di "Amnesty International" e della "Croce Rossa Internazionale". S'impegna nell'ideazione di manifesti per eventi, dal "Festival dei Due Mondi" di Spoleto al "Teatro Regio" di Torino. Realizza anche i marchi che contrassegnano enti culturali come il "Salone del Libro" e il "Festival Cinema Giovani di Torino", particolarmente rimarchevole anche la sua attivitÓ pittorica che in questi ultimi anni sta incominciando a riscuotere notevole interesse. Armando Testa muore a Torino il 20 marzo 1992.
ARMANDO TESTA
ARMANDO TESTA
News
23/04/2010
MARCO LODOLA A FIRENZE
Inaugura il 23 aprile la nuova mostra di Marco Lodola a Firenze

23/10/2009
JONATHAN GUAITAMACCHI al teatro del contagio di Milano
Le bellissime scenografie di Jonathan Guaitamcchi fanno da sfondo allo spettacolo teatrale dal Titolo "Alcina- il viaggio avventuroso di Guerrin Meschino nella'antro della Sibilla" Ins cena il 24 e 25 ottobre 2009 al Teatro del Contagio di Milano

12/03/2009
GUSTAVO ACEVES AL MUSEO DE CIUDAD DE QUERETARO
Inaugura il 12 marzo 2009 in Messico la mostra dedicata a Gustavo Aceves "Habeas Corpus" al Centro Educativo Y Cultural Manuel Goez Morin

10/03/2009
OUTLINE COLLANA CURATA DA GIOVANNI IOVANE E FILIPA RAMOS
Outline is a new collection of essays of critique of contemporary art. The series is dedicated to the characterization and the in-depth analysis of themes, patterns and images of the contemporary art world. Outline is curated by Giovanni Iovane and Filipa Ramos.

02/02/2009
LODOLAvsCUSTRONE "Sovraesposione"
Inaugura il 12 febbraio 2009 alla Galleria Mar& Partners Art Gallery di Torino con una performance musicale di Andy dei Bluvertigo

Archive
 
THE PESONAGE
April 2009
LA REGIONE ABRUZZO
Archive
 
Collaborations:
Copyright ę Centro Italiano per le Arti e la Cultura - 2005 - P.I 06924540013
 962847